Recupero ambientale

DISSESTO IDROGEOLOGICO

C120 - Cistus monspeliensis L. - Cisto di Montpellier

Cespuglio perenne alto fino a mt 1-2. con rami fitti. Le foglie sono sessili, strettamente lanceolate, di colore verde scuro in estate divengono brune, sono molto aromatiche, ghiandolose e molto appiccicose, molto tomentose sulla pagina inferiore.
Le capsule sono pelose.
Questa pianta presente in: Flora mediterranea, Recupero ambientale - Dissesto idrogeologico
Denominazione
Cisto marino.Sardo:-Mudegu mari
Origine
autoctono
Fioritura
Fiori bianchi di 2-3 cm. Tra Aprile -Giugno.
Ecologia
In tutti i terreni ,preferibilmente acidi, spesso domina su grandi superfici.
Uso
Come gli altri Cisti, anche se, per la sua ricchezza in olii potrebbe venire utilizzato per la estrazione di olii essenziali, ma per ora non lo .
Osservazioni
E probabilmente il Cisto pi diffuso.
Consigli
Esposizione: -Pieno sole
Substrato:-preferibilmente argilloso, da subacido ad acido.
Irrigazione:- Minima
Concimazioni:- Moderate