Flora mediterranea

C090 - Ceratonia siliqua L. - Carrubo

Grande albero sempreverde, dioico. Rami espansi e fitto fogliame. Foglie paripennate, con 4-10 segmenti obovati e ottusi, color verde scuro lucente, coriacei e leggermente ondulati. Frutti legumi lunghi 10-30 cm , carnosi e coriacei, zuccherini , i semi sono duri e di dimensioni costanti.
Questa pianta è presente in: Flora mediterranea
Denominazione
Italiano: - Carrubo; Sardo:-Carrubba
Origine
Incerta, la diffusione pare sia da attribuire ai Fenici.
Fioritura
poco appariscente in Agosto-Ottobre ,i fiori maschili sono riuniti in mazzi, fitti, senza petali i
Ecologia
Zone calde e terreni anche pesanti, in vicinanza delle coste, molto resistente al secco.
Uso
i frutti sono ancora appetiti, sia dall’industria mangimistica che per alimentazione umana, gli estratti di semi come addensanti (carragenine).
Osservazioni
I Fenici lo impiantavano vicino ai loro scali e ne usavano i semi come unità di misura (carato) . Albero longevo e resistente al secco ed al salmastro, preferisce suoli con un buon contenuto in calcare, è stato coltivato nei secoli passati per i suoi baccelli carnosi molto appetiti dal bestiame. Oggi i suoi esemplari plurisecolari punteggiano la Sardegna meridionale e con gli olivi rappresentano i più grandi esemplari della nostra vegetazione.
Consigli
Esposizione: -Pieno sole
Substrato:-preferibilmente argilloso, calcareo
Irrigazione:- Minima
Concimazioni:- Moderate