Recupero ambientale

AMBIENTI COSTIERI

A040 - Acacia saligna Lindley - Acacia Salina

Arbusto o Piccolo albero fino a 5mt. sempreverde, con portamento molto disordinato. Accrescimento iniziale molto veloce. Fillodi falcati e lunghi fino a 20 cm. ,i fiori sono mimose con capolini grandi e radi, il legume è falciforme, appiattito e lungo fino a 15 cm.
Questa pianta è presente in: Flora mediterranea, Recupero ambientale - Ambienti costieri, Recupero ambientale - Ambienti umidi, Recupero ambientale - Dissesto idrogeologico
Denominazione
Sardo:- Mimosa è mari
Origine
Fioritura
da Maggio a Giugno
Ecologia
Sicuramente la più resistente al salmastro e alla salinità, con il suo ampio apparato radicale esplora le sabbie ed anche i terreni più compatti in competizione con i ginepri dei quali però (fortunatamente) non ha la longevità.
Uso
Può ancora essere utile come barriera frangivento a protezione dello sviluppo di essenze più nobili ma di sviluppo più lento. Sarebbe da evitare la disseminazione spontanea.
Osservazioni
Ha un legno molto fragile e facilmente viene mutilata dai venti violenti delle nostre coste.
Consigli
Esposizione: -Pieno sole
Substrato:- Da subacido a basico, drenante.
Irrigazione:- Moderata.
Potature:- Autunnali ove non ci sia pericolo di gelate.
Concimazioni:- Moderate.