Flora mediterranea

O010 - Olea europea var. sylvestris - Olivastro

Arbusto o albero più espanso che alto, con rami giovani molto fitti . La maggiore o minore ventosità determina la forma e la struttura più o meno compatta e orientata della pianta ( a bandiera). Foglie ovato-lanceolate con breve peduncolo, leggermente mucronate, coriacee, lisce, pagina superiore glabra, pagina inferiore con piccole scaglie argentee, di dimensioni molto varie ( lung 10-60 mm.-larg.10-5 mm.)
Frutto: drupa ovoidea (10-15 x 6-5 mm.) con grosso endocarpo legnoso e poca polpa, nero a maturità. Fioritura con piccoli fiori bianchi peduncolati, numerosi, in lassi racemi ascellari.
Questa pianta è presente in: Flora mediterranea, Recupero ambientale - Dissesto idrogeologico
Denominazione
Sardo: ollastu, ozzastu,
Origine
Autoctona
Fioritura
Primaverile
Ecologia
Specie termofila, che vive su qualsiasi substrato, in Sardegna l’unica limitazione alla sua diffusione è rappresentato dai freddi persistenti, si ritrova quindi dalle coste fino ai 600-700 mt di quota.
Uso
Dalle foglie molto appetite dal bestiame, ai polloni utilizzati in molti lavori di intreccio, al legno duro ma lavorabile.
Osservazioni
E’ una pianta molto longeva e molti esemplari in Sardegna superano il millennio. Le sue varietà coltivate forniscono il miglior olio per l’alimentazione umana.

Consigli
Consigli colturali:-
Esposizione:- Pieno sole.
Substrato:- Tutti purchè sufficentemente drenati.
Irrigazione:-Ben accetta ma non indispensabile a maturità.
Concimazioni:-moderate
Altro:-