Piante

O020 - Olea europaea da innesto var. sarde - Olivo

Albero sempreverde, con corteccia rugosa , ramificazioni ben spaziate e più o meno assurgenti a seconda delle cultivar.Foglie lanceolate con breve picciolo, con la pagina superiore verde carico e quella inferiore argentea. Frutti: drupe di varie dimensioni da 1,5 a 3 cm di diametro massimo, di forma ovoidale, nere a maturazione completa. Fiori bianchi.
Questa pianta è presente in: Flora mediterranea
Denominazione
Sardo: - Matta de olia,
Origine
Medio Oriente
Fioritura
Primaverile
Ecologia
Diffusissima in tutti i terreni e le località della Sardegna, dal mare a sotto le zone più fredde, si adatta a tutti i tipi di substrato,
Uso
Da ornamentale a produttivo per l’olio e il legname (ricercato quello degli esemplari più antichi per mattonelle di parquet.)
Osservazioni
Albero simbolo della civiltà mediterranea e della sua alimentazione.
I nostri vivai propagano, innestandole su Olea europaea var. sylvestris di nostra produzione, le selezioni clonali del C.N.R.delle varietà tradizionali sarde meglio adatte alle situazioni climatiche e ambientali dell’isola. Queste cultivar sono quelle che hanno permesso, insieme alla capacità elaiotecnica dei produttori, agli olii d’oliva sardi di vincere i più prestigiosi premi di qualità.
Consigli
Consigli colturali:-
Esposizione:- pieno sole
Substrato:-tutti purchè ben drenati.
Irrigazione:- ben accetta se non eccessiva.
Concimazioni:-moderate ed equilibrate.
Altro:- Alcuni degli olivi monumentali della Sardegna sono considerati le piante più vecchie d’Italia.