Recupero ambientale

DISSESTO IDROGEOLOGICO
visualizza piante: cave | scarpate | consolidamento del suolo | tutte
piante : 77
pagina: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8

E201 - Echium italicum -

scheda listino

E020 - Epilobium hirsutum L. - Garofanino d’acqua

Lungo i rivi ed i canali, se l'estate è fresca , diventa quasi un imponente cespuglio,misto di fiori rosa e di pelosi bacelli mezzo aperti.

E170 - Equisetum maximum -

E040 - Erica terminalis L. - Erica tirrenica

Bel cespuglio con fioritura rosa tenero in primavera-estate, lo troviamo lungo i rii, in montagna,

E100 - Eucalyptus camaldulensis L. - Eucalypto camaldulense

Pur tanto vituperati in questi ultimi tempi, non credo si possa negare che questi alberi abbiano fornito ai sardi ,in questo ultimo cinquantennio tutta una serie di servigi che vanno dalla protezione dai venti nelle pianure a tanta legna da ardere, a tanto lavoro facile ai molti Enti che si sono preoccupati di impiantarli dovunque. Resta comunque il fatto che queste piante riescono a sopravvivere in condizioni limite, e ciò è quel che conta quando vogliamo una massa verde che cresca veloce e con tante radici.

E080 - Eucalyptus Citriodora L. - Eucalipto citrino

G060 - Genista acanthoclada subsp. Sardoa . - Ginestra greca

H010 - Halimione portulacoides L. - Atriplice portulacoide

Robustissima tapezzante dei bordi delle lagune salmastre con fogliame che ricorda l'Atriplex Halimus, ma più crassulento. Ne è tipica la consociazione con i Juncus e L'Inula crithmoides.

H040 - Hedera helix - Edera

In zone ombreggiate è una specie che può fornire una buona copertura a piccole scarpate fornendo inoltre una azione di ancoraggio superficiale.

I040 - Inula viscosa - Inula viscosa,cepittoni

Cespuglio fitto e resistentissimo degli incolti e delle scarpate è caratteristico dei campi non più coltivati e li caratterizza nell'autunno quando ancor prima delle piogge si copre di capolini gialli . Eccezionale pianta pioniera con un fantastico apparato radicale profondissimo e fascicolato, ottima per trattenere terreni sciolti in pendenza. E' stata segnalata da diverse fonti la utilità di questa pianta che sulle sue foglie ospita un subparassita della temibile Mosca dell'olivo (Batrocera oleae) . Ha una notevole utilità anche per gli apicoltori, in quanto fornisce un discreto bottino nelle sue fioriture autunnali, da non dimenticare una sua funzione nella lotta alla varroa (vedi riviste di apicoltura).
pagina: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8